IL PRIMO FASHION BLOG ROMANZATO

Questo non è il solito blog di moda. E' una storia inventata, un romanzo, ma fa fede alla cruda realtà che ci circonda ormai: LA MODA E' DI TUTTI, E' PER TUTTI.
Tutti possono sfoggiarla ora nei loro blog, ma io voglio andare oltre. Sono stato messo al mondo con l'obiettivo di sdoganare il più possibile il Fashion System. Perchè diciamocelo...tutti vorrebbero essere Chiara. La mia amica Chiara. Lei è mia AMICA!

sabato 22 maggio 2010

L'OGGETTO DEL DESIDERIO

Buongiorno Mondo. Come avrete visto ho diminuito la pubblicazione dei post…Questo in seguito alla mia partecipazione al corso di Fashion Styling della Bocconi. Eh si, la rinomata università, dopo l’enorme successo mediatico delle proprie studentesse bloggers, ha deciso di instituire questo corso selezionando le giovani promesse del settore tra le allieve. Ovviamente io sono stato chiamato ad assistere alla docente, che poteva non esser la mia migliore amica Chiara. Pagando la modica cifra di 10.000 al mese, i laureandi in materia avranno diritto al 50% di sconto presso Louis Vuitton e per poter sfoggiare tutti i bauletti nelle più svariate combinazioni colori. Ovviamente chi si azzarderà ad introdurre nell’aula l’abbinamento arancio-verde sarà immediatamente allontanato dalla fashion police all’ingresso.

Tornando a noi, la mia attenzione stamane è stata catturata da un video speciale scovato sulla rete. Cosa odono i miei occhi…

Possiamo osservare la contessa della moda, Guendalina, nella sua preziosa intervista per FashionTimes. Vi chiederete perché questo video abbia catturato la mia intenzione in modo cosi esponenziale…No, non è per il nome che Guendalina darà alla sua figlia, nonostante sia una cosa abbastanza rilevante per dedicare un post ai nomi fashion che le mamme famose danno alle proprie figlie. E neanche per il desiderio di volere una mamma pazzerella come Guendalina. Ebbene si, se vi state chiedendo se i teschi sono la nuova avanguardia , la risposta è si!

La nostra contessa indossa in tutta la sua eleganza un foulard con una texture di teschi. Lo stesso soggetto è di nuovo visibile al collo della fashion icon Guendalina. Ma questa è pura MODA! Dei teschi per adornare accessori moda ed abiti? Dei soggetti cosi oscuri e occulti come possono esser stati portati ad un livello cosi aulico nel guardaroba di ogni fashion victim? Qui c’è lo zampino di qualcuna di mia conoscenza…

Ebbene si, il mio grattacapo è arrivato finalmente ad una conclusione. Chiara è il teschio! E’ stata lei ad inventare la moda degli skulls. Osservando i vecchi post della nostra beniamina, noterete la sua passione per il controverso soggetto. In una sua famosissima intervista afferma che questa sua passione è nata in seguito all’incontro con il defunto Alexander McQueen, che abbagliato dall’enorme senso stilistico della persona che aveva di fronte, le ha dedicato un’intera collezione con il mood skull. Sappiamo tutti che McQueen in seguito è ricordato nelle migliori necrologi del fashion designer come “quello delle cose con i teschi” ( Chiara cit. ).

Pertanto non ho potuto non dedicare il nuovo numero della mia rubrica “Ho visto MODA” a questa tendenza che Chiara ha reso alla portata di tutto il fashion system.

Questa è avanguardia pura, se non ci fosse stata Chiara, il teschio avrebbe ancora nell’immaginario collettivo un senso figurativo negativo. Ora se non indossi un teschio sei OUT. Ovviamente io non ho potuto resistere alla tendenza dell’anno, che immagine darei ai miei alunni bocconiani? Ecco quindi il mio outfit di oggi per andare a lezione.


Tshirt, Kilt and Necklace: Alexander McQueen pour Chiara

Gli alunni hanno quindi imparato la lezione. Teschiamoci tutti!!!

McQueen, grazie a Chiara, ora sarà ricordato solo per i teschi. Ma c’è chi fra i miei alunni lo ricorda anche per altro…Quante soddisfazione che mi danno!

3 commenti:

  1. il tuo outfit è decisamente amazing!
    vorremmo tanto essere allieve tue e di Kiaretta
    W i teschi

    RispondiElimina
  2. ahahahahah
    i miei poveri teschi....

    RispondiElimina